Aziende. Vini estate 2019 tra Asti Secco, Moscato, Grignolino e Gavi firmati Duchessa Lia (Capetta)

inserito il 6 giugno 2019

I consigli di Riccardo Capetta, presidente del gruppo che comprende il brand Duchessa Lia, per brindare all’estate 2019. In questa video intervista l’esponente di una delle più attive maison piemontesi indica quattro vini adatti ad accompagnare il periodo estivo che sembra già essere cominciato dopo una primavera con temperatura non proprio congrue.
Riccardo Capetta parla di Asti Secco docg, la nuova e innovativa tipologia non dolce a base di uve moscato che, a due anni dal lancio, si sta “rodando” e trovando non solo una strada lontano da suggestioni prosecchistiche, ma anche con gusti e profumi più affinati per merito di ritrovate tecniche di spumantizzazione (vedi il nostro dossier-reportage qui); di Moscato d’Asti docg, il vino della tradizione e delle colline che dal 2014 sono patrimonio dell’Umanità tutelate dall’Unesco; del Gavi docg, grande vino piemontese che nasce e vive al confine con la Liguria e sa di campagna e di mare esaltando le uve cortese. Infine c’è la “provocazione” Grignolino, un vino piemontese al 100% definito “anarchico” e “testabalorda” per le sue caratteristiche uniche che vanno contro le consuetudini enologiche del Piemonte. Un vino rosso, ma che bene si addice anche a ricette di pesce, che può essere gustato nelle giornate estive, fresco da frigo per apprezzare corpo, profumi e gusto assolutamente originali.
Qui la video intervista a Riccardo Capetta. Buona visione.

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.