Barbera d’Asti. Il Consorzio emigra in Sardegna con la Guida Vini Buoni d’Italia del Touring, ma intanto pensa a territorio e Merano Wine Festival

inserito il 24 luglio 2019

guida-in-bassa-tagliata-1500x474

La Barbera d’Asti sbarca in Sardegna con un’inedita sinergia “guidaiola” e intanto partecipa all’Isola in Collina, festival eno-canoro in programma questo fine settimana a Ricaldone (Alessandria) e al prossimo Merano Win Festival di novembre. Qui sotto la nota stampa che spiega tutto. Nuona lettura.

A Orosei (NU) il Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato lega il suo nome a quello della Guida Vini Buoni d’Italia, edita dal Touring Club Italia. Un sodalizio che nasce dall’attenzione che la guida pone nei confronti delle produzioniautoctone come la Barbera, il Ruchè di Castagnole Monferrato, la Freisa e il Grignolino, vitigni alla base delle Denominazioni tutelate dal Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato.

Oltre alla sua presenza su tutto il materiale promozionale legato all’iniziativa organizzata dalla CCIAA di Nuoro, il Consorzio si è assicurato uno spazio esclusivo durante il Grand Tasting del 28 luglio, un evento rivolto al pubblico che permetterà di attraversare l’intera penisola, scoprendo le migliori produzioni autoctone d’Italia. Qui il Consorzio gestirà un’enoteca, con cui far conoscere il proprio territorio e degustare i suoi vini.

La partnership continuerà poi durante la 28° edizione del Merano Wine Festival (8-12 novembre), la più importante rassegna enologica autunnale in Italia. All’interno dell’Open Space allestito dalla CCIAA di Nuoro davanti all’ingresso principale del Kurhaus, il Consorzio avrà la possibilità di promuovere le Denominazioni tutelate, coinvolgendo i tanti operatori e giornalisti attesi da tutta Europa. Sarà questa la sede dove si terrà la B’Week19, evento che dal 29 novembre al 01 dicembre trasformerà Nuoro in un grande banco di degustazione ed approfondimento dedicato ai wine lover.

Anche qui il Consorzio Barbera d’Asti sarà presente con i propri vini, per continuare quel percorso di sensibilizzazione del pubblico sardo, fiero e genuino come tutti i vini del Monferrato. Durante l’evento si svolgerà anche il seminario ‘Barbera: quando l’unione è la vera forza’ dove il Presidente del Consorzio, Filippo Mobrici, illustrerà i tratti distintivi della Denominazione astigiana.

Inoltre, sempre attento al proprio territorio, il Consorzio sarà presente a Ricaldone dal 26 al 28 luglio, per la 25°edizione de ’L’Isola in Collina’, iniziativa che lega musica ed enogastronomia di qualità. All’interno di una grande enoteca, gli ospiti potranno degustare la Barbera d’Asti e le altre grandi Denominazioni dell’astigiano, in una serata improntata alla qualità tout-court.

Da sempre la guida Vini Buoni d’Italia rappresenta il punto di riferimento per chi, come noi, fa del proprio legame con il territorio d’origine un motivo di vanto -dichiara Filippo Mobrici, Presidente del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato-. Per questo abbiamo accolto il loro invito ad essere presenti in occasione delle finali nazionali, articolando un programma che assieme alla CCIAA di Nuoro ci porterà anche ad essere presenti al Merano Wine Festival. Momenti importanti, che assieme alle tante iniziative locali che sosteniamo, sono finalizzati a divulgare la nuova identità della Barbera d’Asti, i cui capisaldi sono rappresentati da concetti quali longevità e versatilità”. 

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.