Educational. Sommelier e giornalisti Usa a “lezione” di Asti e Moscato d’Asti docg

inserito il 31 agosto 2018

gruppo-operatori

Giornalisti e sommelier Usa a lezione di Asti e Moscayo d’Asti docg. È la notizia che giunge dal Consozio dell’Asti. Una quattro giorni full immersion per un gruppo di quattordici tra sommelier e giornalisti provenienti dagli Stati Uniti che in questi giorni saranno impegnati nella scoperta del territorio di produzione dell’Asti e del Moscato d’Asti.

Gli ospiti saranno coinvolti in un programma di 4 giorni che consentirà loro di conoscere non solo Asti, Moscato d’Asti e Asti secco, ma anche i produttori e le bellezze che contraddistinguono un paesaggio unico al mondo che dal 2014 è patrimonio dell’Umanità e sito Unesco.

«Questa iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di valorizzazione delle nostre denominazioni sul mercato statunitense – ha dichioarato il presidente del Consorzio di Tutela dell’Asti, Romano Dogliotti -. Abbiamo voluto realizzarla in questo momento dell’anno, sotto vendemmia, poichè volevamo che i nostri ospiti potessero godere appieno del clima che si respira in occasione della raccolta dell’uva»

Nella fotografia (fonte Consorzio) che pubblichiamo il gruppo di giornalisti e sommelier statunitensi con Luigi Coppo dell’omonima maison vitivinicola di Canelli, una delle quattro Cattedrali sotterranee e Cantine storiche da cui è partita la candidatura Unesco.

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.