Evento. A Ricaldone (AL) la musica d’autore incontra il vino. Tre Secoli partner. Triberti: «I nostri vini per il territorio». Pescarmona: «Siamo protagonisti». Alpa (Associazione Tenco): «Fare vino e musica, arti gemelle»

inserito il 17 luglio 2017

20170717_120114

Come si fa a fare incontrare la musica d’autore con il vino piemontese? A Ricaldone, paese natale di Luigi Tenco, indimenticato cantautore morto tragicamente 50 anni fa, abbarbicato sulle colline tra Acqui e Alessandria, lo fanno da 23 anni.
Qui, infatti, da quasi un quarto di secolo, si organizza una rassegna di musica d’autore da nome evocativo, l’Isola in Collina, che, se non ha le ribalte da showbiz di altre iniziative, ha dalla sua un pubblico folto e appassionato che sale in collina per sentire buona musica e bere buon vino, magari assaggiando eccellenze gastronomiche che qui, come nel resto d’Italia, non mancano. E la particolarità della manifestazione è che si svolge tutta dentro a una cantina vitivinicola: la Tre Secoli, la più grande eno-cooperativa del Piemonte con 450 soci conferitori, oltre 1200 ettari vitati di cui 440 coltivati a moscato, 340 a barbera e 160 a brachetto, e oltre 180 mila ettolitri di capienza.
Intanto alcune notizie sulla menifestazione: si svolge dal 21 al 22 luglio e presenta due concerti rispettivamente dei Marlene Kunz e di Gino Paoli che fu amico personale di Tenco, grande appassionato di vini e fan del Brachetto di cui proprio Ricaldone è una delle patrie vitivinicole d’elezione.
La presentazione dell’evento oggi (17 luglio) nel palazzo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Alessandria che è tra patner della rassegna. Altre info qui.
Dice Paolo Triberti, presidente della cooperativa commenta positivamente la partnership con il festival dedicato a Luigi Tenco: «Siamo orgogliosi di ospitare ed essere partner attivi di una delle manifestazioni musicali e culturali più importanti del Piemonte e d’Italia. La grande musica e le emozioni che sa suscitare si abbinano perfettamente con i nostri vini nati dalla fatica e dalla perizia dei nostri vignaioli. Non a caso la nostra Cantina è compresa nel 50° sito Unesco dei Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte che sono stati proclamati Patrimonio dell’Umanità».
Gli fa eco Elio Pescarmona, direttore generale di Tre Secoli, che pone l’accento sulla collaborazione tra Cantina e festival: «Sempre di più eventi culturali hanno il vino come momento centrale. Ricaldone e l’Isola in Collina lo hanno fatto tra i primi in Italia. Una leadership che noi come Cantina Tre Secoli favoriamo con gli aperitivi e i brindisi allestiti prima e dopo i concerti e i banchi di assaggio dei nostri vini, insieme ad altre eccellenze gastronomiche della zona. Cultura è anche questo, promuovere il territorio e le risorse agroalimentari di cui è ricchissimo, esattamente come lo sono i paesaggi vitivinicoli piemontesi di cui la Cantina Tre Secoli è assoluta protagonista».

Dello stesso avviso Giuseppe Alpa, presidente dell’associazione culturale Luigi Tenco che da 23 anni organizza l’Isola in Collina e che a SdP ha concesso una video intervista che pubblichiamo qui:

 

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.