Evento. Torna alla Contratto (Canelli) lo spirito delle Grandi Tavole del Mondo. Ai fornelli lo chef Cannavacciuolo per una cena di charme nella Cantina patrimonio Unesco

inserito il 13 luglio 2018

37052656_1972686859708698_671844867776708608_n

Alcuni anni fa le Cantine Contratto furono scenario di una delle iniziative più suggestive nel panorama vitivinicolo italiano. L’allora patron, Carlo Bocchino, che aveva acquistato le Cantine dalla famiglia dei fondatori, i Contratto, chiamò i migliori chef del mondo e d’Italia per una rassegna che intitolò “Le Grandi Tavole del Mondo”. Si alterarono ai fornelli il mitico Bocuse e Alain Ducasse, il giapponese Nobu e il maestro italiano Gualtiero Marchesi insieme a tanti altri cuochi di levatura mondiale. Poi la Cantina cambiò ancora proprietà e Bocchino cedette la mano ai Rivetti (La Spinetta) di Castagnole Lanze. E oggi, Giorgio Rivetti, ha annunciato il ritorno dello spirito delle Grandi Tavole del Mondo nelle Cantine Contratto di Canelli, nell’Astigiano. Molto è cambiato. Intanto quelle Cantine sono diventate, insieme ad altre Cattedrali Sotterranee canellesi dove ancora si affinano vini e spumanti (Bosca, Coppo e Gancia) e ai paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, patrimonio dell’Umanità tutelato dall’Unesco. Poi gli chef sono diventate vere star televisive e mediatiche e il food ha inondato, forse anche troppo, i canali tv e web. È forse partita da questo concetto l’idea di Contratto di proporre un evento che avesse al centro uno dei cuochi italiani più celebrati di media e dal pubblico, Antonino Cannavacciuolo, chef, certo, ma anche conduttore di trasmissioni food tv di successo. E così ecco il programma di un appuntamento da non perdere, per chi può permetterselo. Infatti, come si legge sulle pagine social della Contratto, “… il 31 luglio nella storica cantina Contratto si terrà un evento unico. La grande cucina di Antonino Cannavacciuolo incontra il metodo classico Contratto e i grandi rossi de La Spinetta. La serata inizierà con un tour attraverso le cantine storiche Contratto, Patrimonio Unesco, dove Mauro Ferrero chef de cave da oltre 40 anni vi racconterà come nascono i nostri prestigiosi spumanti. Nella meravigliosa cornice delle cattedrali sotterranee vi verrà servito l’aperitivo preparato da Ape Wine Bar Santo Stefano Belbo. La cena curata personalmente dallo chef Antonino Cannavacciuolo verrà servita nella sala ristorante già sede della rassegna gastronomica le Grandi Tavole del Mondo”.

E per gli interessati ecco il menù tra piatti e vini di presigio:

APERITIVO

Contratto For England Blanc de Noir 2013 Pas Dosé Magnum
Contratto For England Rosé 2012 Pas Dosé Magnum

Lo chef preparerà per voi:

ANTIPASTO

Scampi di Sicilia alla “pizzaiola”, acqua di polpo
La Spinetta Chardonnay Lidia 2009 Magnum
Contratto Special Cuvée Riserva 2009 Magnum

PRIMO

Plin di anatra, zuppetta di fegato grasso, latte di bufala
La Spinetta Pin 2008 Magnum
La Spinetta Barbera d’Alba Gallina 2003 Magnum

SECONDO

Baccalà, baccalà, baccalà
La Spinetta Barbaresco Gallina 2005 Magnum
La Spinetta Barolo Campé Riserva 2004 Magnum

FORMAGGIO

Castelmagno
La Spinetta Passito Oro 2009

DESSERT

Crostata … frutta, babà e code d’aragosta
Contratto Asti De Miranda 2011 Metodo Classico

Il prezzo è adeguato: 250 euro a persona, prenotazioni: 0141 823349 o info@contratto.it

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.