#ilpiemontenonsiferma. Il Coronavirus colpisce anche il turismo in Piemonte. L’ente Langhe Monferrato Roero apre un tavolo per provare a reagire

inserito il 5 Marzo 2020

Il Piemonte non si ferma per l’epidemia da Covid -19 o almeno ci prova, anche dal punto di vista turistico. Ormai ne siamo certi, il blocco delle scuole, dei luoghi di riunione, delle manifestazioni pubbliche e di tutti gli eventi collegati rischia di avere contraccolpi disastrosi su tutta la filiera dell’accoglienza, dagli alberghi ai ristoranti, dai bar ai residence alle agenzie di viaggio. Per questo bisogna analizzare la situazione e tentare di progettare nuove iniziative, eventi, occasioni per rialzarsi e continuare. In questa ottica è da ascrivere l’annuncio della formazione di un tavolo tecnico da parte dell’agenzia turistica Langhe Monferrato Roero. Una buona notizia. Qui di seguito la nota stampa che ne dà conto. Buona lettura.

L’emergenza sanitaria straordinaria, che anche il nostro territorio sta affrontando a causa della diffusione del Covid19, sta mettendo a dura prova il comparto turistico-ricettivo e i suoi operatori. 
Servono nuove strategie d’intervento e per questo l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero ha deciso di convocare, periodicamente, un ‘tavolo tecnico di monitoraggio’ che riunisce i principali referenti del settore, per affrontare la situazione, attivando non solo un monitoraggio efficace sull’evoluzione di quanto sta avvenendo, ma anche per avviare nuovi progetti utili a contrastare questa fase transitoria di crisi.  
L’Ente Turismo sta reagendo e con esso i suoi partner, che si sono già riuniti dando vita a questo nuovo comitato di concertazione, strategico per ripartire. Oltre all’Ente turistico, vi fanno parte i principali protagonisti della filiera turistica astigiana e albese: i responsabili delle associazioni di categoria (commercianti, albergatori e ristoratori) e consorzi turistici.
Intanto, in queste ultime settimane, dopo aver recepito e adottato le direttive nazionali e regionali, L’Ente continua a mantenere un contatto costante con la Regione Piemonte e l’Agenzia nazionale del turismo (Enit), per affrontare la situazione straordinaria, nella tutela di turisti e i lavoratori. Oltre al monitoraggio del fenomeno, l’Ente non solo continua a garantire servizi, ma sta predisponendo misure straordinarie al vaglio del nuovo tavolo. Tra queste, l’incremento di investimenti in iniziative e attività promozionali alternative e complementari a quelle che, per gli attuali limiti imposti dal virus, non consentono spostamenti. Si tratta in prevalenza di nuovi servizi di comunicazione on line, off line e su riviste di settore e la predisposizione di altri piani in via di definizione. L’Ente Turismo LMR e i componenti del ‘tavolo’ intendono così reagire al virus che ha contagiato anche il turismo, «perché la vera sfida – spiega il presidente dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, Luigi Barbero – è avere la forza per affrontare l’emergenza, concentrandoci sulle rilevazioni e puntando su attività di comunicazione, per rilanciare la destinazione nel mercato internazionale, appena le condizioni globali le permetteranno. Questo è il momento – aggiunge Barbero – per i componenti della filiera turistica locale, pubblici e privati, di manifestare ancora di più unione d’intenti e uniformità di obiettivi. Stiamo lavorando in sinergia con Enit e Regione, che sta predisponendo azioni a sostegno anche del distretto Unesco, per riprogrammare il rilancio del brand Piemonte, non appena terminata questa fase critica che stiamo attraversando».

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.