Premio. Langhe Roero e Regione Piemonte protagonisti all’“Awards 2018 Food and Travel Italia”

inserito il 15 ottobre 2018

2018-food-and-travelawards_premiazione-langhe

Per chi avesse ancora dubbi sul fatto che le Langhe, comunque la si pensi, siano una delle locomotive dell’appeal piemontese nel mondo, ecco la nota stampa dell’Ente turismo che dà conto di un premio, citando anche realtà non langarole premiate, e che fuga ogni perplessità. Buona lettura.  

Venerdì 12 ottobre 2018 si sono svolti al Forte Village di Pula (CA) gli “Awards 2018 di Food and Travel Italia”, la serata di gala organizzata da “Food and Travel Italia”, edizione italiana del magazine dedicato all’enogastronomia, beverage, viaggi gourmet e turismo di alto profilo, organizzata con il patrocinio dell’ENIT l’Agenzia Nazionale per il Turismo.

Il territorio di Langhe Roero è stato rappresentato da una delegazione di Ente Turismo, Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e Accademia Bocuse d’Or Italia, su invito dell’editore italiano Pamela Raeli, già ospite ed estimatrice delle colline patrimonio Unesco.

La serata di gala, condotta dalla Raeli e dal giornalista Gioacchino Bonsignore, ha visto la consegna di numerosi riconoscimenti dedicati ai professionisti della ristorazione e del turismo, votati dai lettori sul sito web della rivista.

Langhe Roero e, in generale, il Piemonte hanno ricevuto numerosi premi nelle seguenti categorie:

-RISTORANTE DELL’ANNO – I CLASSICI: Grem Le Club (Vc)

-HOTEL DELL’ANNO –  FUORI CITTÁ: La Madernassa (Cn)

-AGRITURISMO & B&B – Tenuta Montemagno (At)

-PRODUTTORI E CANTINE – Cantine Coppo (At)

-TOUR OPERATOR DELL’ANNO: Stile Divino (Cn)

-REGIONE DELL’ANNO: Piemonte

-TERRITORI DELL’ANNO: Langhe, Piemonte

-CHEF DELL’ANNO: Michelangelo Mammoliti

Tra i premi speciali, decisi dal board di Food and Travel, figura lo chef Martino Ruggieri, candidato italiano alla finale del Bocuse d’Or (in programma il prossimo gennaio a Lione), ora ad Alba per gli allenamenti in vista della competizione.

La cena della serata è stata impreziosita dalla presenza del Tartufo Bianco d’Alba, arrivato direttamente dalla capitale delle Langhe e lamellato (cioè “grattato a lamelle” come vuole la tradizione ndr) sui piatti offerti degli ospiti dell’evento.

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.