MELE DELLA VALLE BRONDA

i prodotti tipici del Piemonte

 

Sui terreni della Valle Bronda, particolarmente indicati per la melicoltura, si producono, con un’attenta valorizzazione delle risorse naturali presenti in un ambiente integro, ottime mele esteticamente inconfondibili e di elevata qualità gustativa.
Coltura di antica tradizione che, negli ambienti pedemontani delle Valli del Viso, trova condizioni ottimali quali altitudine, luminosità, escursione termica che esaltano le caratteristiche organolettiche dei frutti, rendendo succosa e croccante la polpa e favoriscono la colorazione.
Brevemente si indicano i principali tipi di mela che vengono coltivati in loco:
Golden e Red Delicious frutto dolce e succoso, con polpa croccante di color bianco, esente da rugginosità ed untuosità, che nel tipo “Red” presenta un colore rosso brillante e nella categoria “Golden” presenta una colorazione giallo dorato con sfaccettature rossastre. Il periodo di raccolta va dal mese di settembre al mese di ottobre.
Gala: frutto di maturazione estiva, molto profumata dall’ottimo sapore. La raccolta si effettua nei mesi di agosto e settembre.
Renetta del Canada: dal sapore un po’ acidula, è particolarmente indicata per coloro che hanno problemi diabetici ed è ottima per fare lo “strudel”. Ha forma un po’ appiattita e una pezzatura medio-grossa.
Occorre inoltre citare altre varietà che sono in via di espansione come la Fuji, di tardiva maturazione, dal sapore ottimo e di buona conservazione, altre varietà sono la Jona Gold l’ El Star e la Jubilè.
Una citazione merita il “Consorzio Mela della Valle Bronda” che da anni promuove l’immagine della produzione locale ottenuta con l’applicazione delle regole tecniche molto severe dove l’impiego delle sostanze chimiche è stato drasticamente ridotto e dove la qualità gustativa alla raccolta viene certificata con metodi scientifici. Si tratta di un’esperienza tecnica fra le più avanzate nell’arco alpino che ha consentito di recuperare, con criteri di rigorosa professionalità, valori vocazionali unici abbinati a risorse naturali tipiche di un ambiente integro e gradevole sotto l’aspetto paesaggistico.
Per non alterare gli originali equilibri ambientali, vengono impiegati fitofarmaci di origine naturale e biologici, limitando l’uso dei formulati di sintesi al periodo compreso tra la ripresa vegetativa e la pre fioritura. La produttività dei terreni viene assicurata integrando la naturale fertilità con apporti fatti esclusivamente con concimi organici di produzione aziendale. La gestione delle piante e la loro forma di allevamento viene finalizzata all’equilibrio vegetativo, curando attentamente la disposizione dei rami al fine di consentire la buona illuminazione di ogni frutto.
A tal fine, il prodotto deve essere sottoposto ad analisi per controllare l’assenza di residui chimici e definire il livello di qualità gustativa alla raccolta.
L’eventuale conservazione delle“Mele della Valle Bronda” avviene secondo i metodi tradizionali, attraverso la tecnica della refrigerazione, in locali dove vengono assicurati livelli di temperatura, di umidità e di composizione atmosferica tali da non alterare le peculiari caratteristiche qualitative.

Zona di produzione
La zona di produzione delle “Mele della Valle Bronda” comprende il territorio di tutta la Valle Bronda (CN), con i comuni di Castellar (CN), Pagno (CN) e Brondello (CN).

La storia
In Piemonte, in particolare nelle valli e colline cuneesi, la mela ha sempre trovato un terreno ed un clima particolarmente favorevoli, così che non è stato difficile per le popolazioni di quelle zone sviluppare e potenziare una melicoltura di alta qualità.
Testimonianza dell’esistenza di una vera e propria vocazione ambientale della zona del Saluzzese per la coltivazione delle mele è stato il proliferare, negli anni di numerose cultivar, spontaneamente originatesi nella zona, oggi però poco coltivate. Le piante madri di molte varietà, infatti sono state localizzate in diversi paesi del cuneese e saluzzese e, con il tempo perfezionate presso il Campo Sperimentale di Spinetta (CN)

l’elenco di tutti prodotti tipici del Piemonte