Progetto. Il Barolo e Barbaresco in missione negli Usa nel 2020 sulle note de Il Volo. Ascheri (Consorzio): «Al centro le menzioni geografiche»

inserito il 17 luglio 2019

logo-bbwo-verticale-cmyk-751x1024

Dopo averle anticipate a SdP (leggi qui e qui) il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani e il suo presidente, Matteo Ascheri, hanno rivelato i dettagli delle iniziative promozionali che prenderanno il via il prossimo febbraio negli Stati Uniti. Il nome della “missione”, la prima di questo genere per il Consorzio langarolo, è “Barolo & Barbaresco World Opening” BBWO in sigla.

Si legge nella nota stampa diffusa oggi che: “Concepito come una vera e propria celebrazione dei marchi Barolo e Barbaresco, il progetto si articolerà su tre eventi: si partirà il 4 febbraio 2020 con la prima degustazione mondiale dedicata alle menzioni geografiche aggiuntive (MeGA) di Barolo e Barbaresco, aperta a operatori commerciali, giornalisti e privati consumatori.

Spiega il Presidente del Consorzio Matteo Ascheri: «L’obiettivo è duplice: da un lato vogliamo illustrare nel modo più chiaro possibile al pubblico americano il concetto di menzione geografica aggiuntiva e di conseguenza, sottolineare l’identità unica di questi vini. Dall’altro vogliamo dare la possibilità agli operatori di settore di degustare per la prima volta il maggior numero possibile di menzioni di Barolo e Barbaresco. Per questo abbiamo in programma di allestire, oltre ai banchi dei produttori, un grande bancone di assaggio ‘geografico’, distintamente diviso per Comune».

Il 5 febbraio 2020, i migliori palati dai cinque continenti selezionati dal Consorzio avranno il compito di degustare le nuove annate di Barolo (2016) e Barbaresco (2017) con lo scopo di assegnare un punteggio in centesimi alle due annate.

Il gran finale del Barolo & Barbaresco World Opening avrà luogo nel cuore del World Trade Center con una cena di gala stellata animata dalla presenza di Alessandro Cattelan in qualità di presentatore e da un concerto del gruppo musicale Il Volo. Il trio italiano, divenuto celebre in tutto il mondo per lo stile inconfondibile che unisce brani pop a tonalità liriche, è stato infatti coinvolto come musical ambassador dell’iniziativa.

Dal mondo dell’enogastronomia a quello della musica: una celebrazione a tutto tondo non solo dei prestigiosi rossi piemontesi ma delle eccellenze che l’Italia ha sapientemente esportato in tutto il mondo.

Dopo quella newyorkese sono previste altre due edizioni, una a Shanghai (2021) e una sulla West Coast degli Stati Uniti (2022).

 

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.