Promozioni. Torino e le Langhe e Roero (senza il Monferrato) volano a Stoccolma con Blue Air nell’anno del cibo italiano

inserito il 28 maggio 2018

stoccolma_mondoeataly

Continua proficua l’alleanza tra Torino e le Langhe-Rero, un pezzo del sito Unesco che coinvolge anche il Monferrato e l’Astigiano (da dove partì la candidatura a Patrimonio dell’Umanità) che, però, sono rimaste fuori da queste promozioni. 
L’ultima iniziativa riguarda una partnership con Eataly, la creatura di Oscar Farinetti, che ha aperto una sede a Stoccolma.
Ecco al nota stampa della Regione Piemonte che dà conto di questa sinergia indicando, curiosamente, solo Langhe-Roero, senza nominare il Monferrato, come beneficiari della proclamazione Unesco, la dicitura corretta del sito, infatti, sarebbe Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato.  

Oggi, lunedì 28 maggio, presso la nuova sede di Eataly, Torino e le Langhe e Roero si sono presentate come una sola destinazione al pubblico svedese a seguito del protocollo d’intesa siglato lo scorso aprile tra le città di Torino, Alba e Bra, le ATL Turismo Torino e Provincia e Langhe e Roero e la Regione Piemonte.

La scelta non è stata casuale: Torino e le Langhe e Roero sono infatti facilmente raggiungibili dalla capitale svedese grazie al nuovo collegamento Torino-Stoccolma operato da Blue Air. E come non organizzare l’evento presso il negozio Eataly più a Nord del mondo recentemente inaugurato nella ex sede dello storico cinema Röda Kvarn nel cuore del centro cittadino?

L’occasione per presentare i due territori è nata grazie all’ideazione dell’iniziativa “La settimana piemontese” da lunedì 28 maggio a domenica 3 giugno. In uno spazio centrale dello store dedicato alla destinazione e animato da immagini, i visitatori possono scoprire le bellezze ed eccellenze di Torino e delle Langhe attraverso i materiali di promozione in libera distribuzione oltre alla possibilità di degustare menu piemontesi nei vari ristoranti. Una cartolina promozionale, stampata in 10 mila copie, distribuita nell’arco della settimana (valida dal 1 giugno al 31 agosto) offre inoltre una riduzione sui prodotti e ristoranti nella sede di Eataly Torino; presentandola all’Ufficio Turistico di Langhe Roero ad Alba, visita e degustazione gratuita in una rinomata cantina del territorio grazie a Piemonte On Wine e presso l’Ufficio del Turismo di Torino, riduzione sull’acquisto della Torino+Piemonte Card. 

È con immenso piacere – dichiara Oscar Farinetti, fondatore di Eataly - che ospitiamo le meraviglie del Piemonte nel nostro Eataly di Stoccolma. Gli Svedesi apprezzano fortemente la gastronomia piemontese e si dimostrano molto sensibili alle bellezze del Piemonte. Dalle colline del sud Piemonte che offre vini strepitosi e il mitico tartufo, alla città reale di Torino con i suoi palazzi e piazze di incommensurabile bellezza, i suoi musei unici al mondo. Dai laghi alle montagne che offrono paesaggi mozzafiato. Avremo modo di presentare queste meraviglie ai più importanti media svedesi e al pubblico di Eataly Stoccolma. E parteciperò personalmente, insieme all’Ente di promozione turistica del Piemonte, visto che ho avuto la fortuna di nascere e vivere in questa meravigliosa Regione.”

Entrambi i territori vantano un patrimonio storico, culturale, ambientale e, non ultimo, enogastronomico di assoluta eccellenza da valorizzare e promuovere attraverso attività di promozione congiunta, in particolare in ambito internazionaledichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte -Per questo queste iniziativa, nell’ambito del progetto di promozione congiunta avviato dalle Atl di Torino e delle Langhe, ha l’indubbio merito di promuovere una importante alleanza e di riunire due tra i territori più attrattivi della nostra regione, che valgono, stando ai dati più recenti, valgono circa la metà dei flussi turistici, nonché di andare nella direzione, da noi fortemente auspicata, di offrire un prodotto turistico integrato che aumenti la permanenza dei turisti sul nostro territorio“.

Torino capitale sabauda, con le sue splendide Residenze Reali, città dell’innovazione tecnologica e del design e le Langhe e il Roero, ai quali l’UNESCO ha riconosciuto l’ambito traguardo di paesaggio culturalepatrimonio dell’Umanità, sono costellati di castelli e incantevoli borghi medievali da vivere e ammirare. E poil’art de vivre che si respira a Torino è pari alle sensazioni che si provano nei luoghi del vino delle Langhe e del Roero come fare shopping per le vie del centro di Torino è altrettanto emozionante che perdersi tra le sale del WIMU (Wine Museum) di Barolo mentre la natura e il verde delle vallate alpine che circondano Torino sono eccitanti come le attività outdoor da praticare tra le colline di Langhe e Roero. Ed infine, considerando che il 2018 è l’anno del cibo italiano, è ancor più facile farsi conquistare dalle due capitali del gusto al ritmo di tartufo e cioccolato, tajarin e formaggi d’alpeggio, con un bonèt e un bicerin.

Siamo certi che entrambi i territori potranno fortemente beneficiare di questa promozione congiunta – sottolinea Alberto Sacco, Assessore al Turismo della Città di Torino –. L’obiettivo è andare incontro alle esigenze di coloro che ricercano nuove opportunità di viaggio permettendogli di visitare molteplici mete in un unico itinerario. Torino, le Langhe e Roero sono un’eccellenza delle destinazioni e costituiscono un unico grande brand turistico da promuovere. Essere qui, nella capitale svedese, è una prestigiosa opportunità per richiamare l’attenzione del mercato svedese che – grazie al collegamento operato da Blue Air sull’aeroporto Torino-Caselle – sicuramente apprezzerà la possibilità di trascorrere dei momenti nel capoluogo subalpino all’insegna della cultura e di visitare le colline del Barolo, conosciuto in tutto il mondo”.

Siamo molto orgogliosi di essere presenti con Torino su un mercato così interessante come quello svedese. Il Nord Europa sta premiando il Piemonte con importanti flussi turistici durante tutto l’anno, anche grazie allo sviluppo di nuovi prodotti turistici – afferma Luigi Barbero, presidente dell’ATL Langhe Roero – Dopo la Guide Vert Michelin presentata a Parigi, un altro progetto congiunto va a suggellare il binomio Torino e Langhe-Roero, dando maggiore visibilità e prestigio a due territori che rappresentano il fiore all’occhiello della proposta turistica non solo piemontese, ma italiana. Con l’ATL Turismo Torino e Provincia è stato avviato un significativo percorso congiunto che unisce arte, paesaggio, cultura ed enogastronomia, con la creazione di valore aggiunto per i turisti che scelgono i nostri territori, permettendo così l’ampliamento dell’esperienza di viaggio, che auspichiamo si concretizzi nell’aumento del numero di presenze in entrambe le aree.

Voglio ringraziare Blue Air – dichiara Roberto Barbieri, Amministratore Delegato dell’Aeroporto di Torino – perché ha reso possibile il primo collegamento di linea tra Torino e Stoccolma attivo tutto l’anno, che contribuirà a dare impulso all’incoming turistico dalla Svezia verso il Piemonte. L’Aeroporto di Torino sostiene la promozione congiunta di Torino-Langhe-Roero e auspica che venga portata avanti da tutti gli attori del territorio con continuità”

Ecco quindi che i due territori aspettano il visitatore con prestigiosi eventi.

L’intesa “Torino- Langhe e Roero” si esprime attraverso la sinergia creata in occasione del Bocuse d’Or Europe, la più prestigiosa competizione internazionale dedicata all’alta cucina. Il capoluogo subalpino si accinge ad ospitare l’11 e 12 giugno la kermesse che – abbinato al Campionato Mondiale di Pasticceria – porterà sotto la Mole i migliori chef in gara per conquistare il titolo europeo e per aggiudicarsi il posto per la finale mondiale del 17° Bocuse d’Or, in programma a Lione a fine gennaio 2019. Nelle Langhe, più precisamente ad Alba, l’Accademia Bocuse d’Or Italia sta supportando il candidato italiano, Martino Ruggieri – già deputy head chef al ristorante Pavillion Ledoyen di Parigi – nei suoi allenamenti in vista della competizione europea. L’Accademia, oltre a sostenere Ruggieri organizza una serie di eventi gastronomici “OFF” in previsione della selezione europea e la finale mondiale di Lione. Per aggiornamenti sui progetti: www.accademiabocusedoritalia.it

Nell’attesa Torino e il Piemonte diventa il palcoscenico del Bocuse d’Or Europe OFF 2018, un ricco palinsesto di appuntamenti incentrati sul rapporto tra cultura e cibo che avrà il suo clou dall’8 al 16 giugno. Mostre, talk, incontri, spettacoli, laboratori, attività per famiglie e feste nei luoghi più belli e significativi del territorio per omaggiare la tradizione enogastronomica italiana e internazionale. Programma completo su www.bocusedoreuropeoff2018.it

Ma la città riserva altre soprese, tra le quali l’attesissimo evento di Terra Madre Salone del Gusto dal 20 al 24 settembre dal titolo “Food for Change” – il cibo che mangiamo – con un ricco programma di appuntamenti OFF. https://salonedelgusto.com

L’autunno, invece, ha il profumo del Tartufo Bianco d’Alba ed i colori accesi delle foglie della vite: dal 6 ottobre al 25 novembre Alba ospita l’88°Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Una vetrina per conoscere non solo le eccellenze del Made in Italy, ma tutto il sistema collinare del territorio: degustazioni, esclusivi showcooking, il Mercato Mondiale del Tartufo e numerosi eventi dedicati al mondo gourmet. www.fieradeltartufo.org

Molteplici inoltre le proposte confezionate dagli operatori per trascorrere momenti a Torino e nelle Langhe tra dolci colline, caratteristiche cantine, profumi, colori e sapori tipici piemontesi, consultabili dal box in evidenza su www.turismotorino.org dal menu “Vivi Esperienze” e su www.langheroero.it.

 

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.