Speciale Vinitaly 2018. Filippo Mobrici (PLoP e Barbera): «Piemonte Land risorsa per tutti. Troppo sui media? In passato silenti e immobili, ora si deve correre». E sui vini del Monferrato dice che…

inserito il 19 aprile 2018

Verona 15-18 aprile 2018 - 52¡ Vinitaly - fotografia di Vittorio Ubertone

Filippo Mobrici, oltre a fare l’agronomo per un grande marchio del vino piemontese come Bersano per cui cura tutte le tenute e i vigneti, è un super presidente che ha raccolto varie sfide. È presidente del Consorzio della Barbera, ma anche di Piemonte Land of Perfection (abbreviato in PL), il superconsorzio che armonizza le attività promozionali dei consorzio vitivinicoli piemontesi, ma anche di un Gal, ente locale che si organizza azioni di valorizzazione del territorio. È spesso sui media e per questo qualcuno parla di una sua sovraesposizione. SdP ha intervistato Mobrici al Vinitaly di Verona, all’interno dell’area della Regione Piemonte a due passi dall’isola che Piemonte Land ha allestito per i Consorzi vitivinicoli piemontesi. Il presidente ha parlato di vari temi, dalla sua presunta sovraesposizione sui mezzi di informazione: «Qualcuno ci deve mettere la faccia. Per troppo tempo siamo rimasti in silenzio e immobili. Oggi ci tocca correre. Per ora lo faccio io, ma ci saranno altri in futuro»; al futuro della Barbera e degli altri vini del Monferrato, dal Freisa, al Ruché al Grignolino che, proprio in questi giorni, è al centro di numerose iniziative sia associazionistiche che di promozione. Qui la nostra intervista a Filippo Mobrici. Buona visione.

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.