Strada del Barolo. Rinnovato il Cda: presidente Lorenzo Olivero, vice Mauro Daniele. «Mission principale restano promozione e divulgazione della cultura vinicola»

inserito il 4 luglio 2019

SONY DSC

Si sa che quelli del Barolo non stanno mai fermi. Così giunge la nota stampa del rinnovo del Cda della Strada del Barolo, tra le strade del vino più importanti e attive del Piemonte. Ecco cosa dice la comunicazione.

È un Consiglio di Amministrazione profondamente rinnovato quello che è stato eletto ieri dall’Assemblea dei Soci della Strada del Barolo e grandi vini di Langa: sono sette i nuovi consiglieri che andranno ad affiancare il presidente Lorenzo Olivero, titolare della cantina Mario Olivero di Roddi, e il suo vice Mauro Daniele, titolare della cantina Le Strette di Novello ed enologo all’Astemia Pentita di Barolo, entrambi riconfermati nei rispettivi incarichi.

La nuova squadra punta a dar voce a tutte le anime dell’associazione, a partire dalla ristorazione e la ricettività, due settori fondamentali per il turismo, che saranno rappresentati da Maria Grazia Ansaldi, Direttrice di UVE Rooms & Wine Bar di La Morra, eletta vicepresidente.

A testimonianza del rilievo che si intende dare ai musei e al turismo culturale, entra a far parte del nuovo Consiglio di Amministrazione anche Tiziano Gaia, responsabile relazioni esterne della Barolo & Castles Foundation.

La promozione e la divulgazione della cultura vinicola rimane una delle mission fondamentali della Strada del Barolo: ecco perché fra i consiglieri è stato eletto anche Sandro Minella, sommelier e guida turistica che collabora da molti anni con l’associazione, come docente di punta delle Wine Tasting Experience® e per numerosi altri progetti, ultimo in ordine di tempo la “Barolo & Barbaresco Academy”, un percorso di formazione intensivo rivolto ai professionisti del mondo del vino.

Le aziende vinicole, che sono e rimangono il pilastro portante dell’associazione, saranno rappresentate da Emanuela Bolla dell’azienda Fratelli Serio & Battista Borgogno di Barolo, da Denise Marrone dell’azienda Gian Piero Marrone di La Morra e da Fiorella Sacchetto dell’azienda Bric Cenciurio di Barolo.

A completare la compagine un rappresentante dell’Unione di Comuni Colline di Langa e del Barolo, che sarà nominato nelle prossime settimane, dopo che sarà insediata la nuova giunta dell’Ente.

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.