Vino e festa. Nizza è (e sarà sempre) Barbera fa il botto. L’assalto di migliaia di winelovers alla capitale della “rossa”

inserito il 13 maggio 2019

C’è una parte di Piemonte e di Astigiano che sta riprendendosi la scena puntando soprattutto sulle proprie produzioni agroalimentari di punta. Siamo, ormai, in pieno post industrializzazione. Molto ridimensionata l’era Fiat i piemontesi guardano oltre, qualcuno più di altri.
C’è, per esempio, la realtà della Barbera d’Asti che sta crescendo sempre di più. E se da una parte molti viticoltori non possono ancora godere di prezzi all’altezza con le uve che, a parte picchi di partite super selezionate, non forniscono ancora un reddito agricolo dignitoso, ecco che dal punta di vista mediatico e di percezione del pubblico, la Rossa conquista e sa ritagliarsi fette di popolarità davvero consistenti.
Ultima prova del nove la manifestazione Nizza è Barbera che si è svolta tra sabato e domenica scorsi appunto a Nizza Monferrato. Il primi dati indicano un centro città (Nizza fa circa 10 mila abitanti) preso d’assalto da migliaia di appassionati (secondo Mauro Damerio, presidente dell’enoteca regionale il numero potrebbe aver superato le 15 mila unità) a degustare Barbera e gustare piatti della tradizione piemontese.
Quello che sembra avere colpito molti osservatori è l’età dei wine lovers, molti giovani tra i 20 e i 35 anni giunti non solo dal Piemonte, ma anche da fuori Piemonte. «Sì, questa edizione ha confermato la bontà di un format che piace molto e che rappresenta al meglio il nostro territorio» commenta il sindaco di Nizza, Simone Nosenzo.
Insomma bei segnali a cui mancano ancora riscontri di mercato che, se tutto continua, non tarderanno ad arrivare. Intanto bravi a quelli di Nizza (Comune e Enoteca Regionale), del Nizza docg (produttori) e del Consorzio di Tutela per il successo dell’edizione 2019 di Nizza è Barbera.
Qui pubblichiamo alcune immagini, tratte dai profili social di alcuni organizzatori, che bene testimoniano di quanto successo abbia raccolto Nizza è Barbera 2019. Buona visione.

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.