Accoglienza. Nasce in Piemonte il premio “Camera con vista”. La Regione premierà le forme creative dell’abitare nel territorio. In gara i progetti che immaginano oggi la ricettività di domani

inserito il 5 luglio 2017

camera-con-vista-piccolo

Riceviamo e pubblichiamo: “Un premio internazionale per valorizzare il patrimonio culturale, architettonico e paesaggistico del territorio piemontese e immaginare la ricettività del futuro attraverso lo sguardo e le progettualità immaginifiche di creativi, architetti e grafici: questo l’obiettivo della prima edizione di “Camera con vista”, il premio ideato e promosso dall’assessorato alla cultura e al turismo della Regione Piemonte, in collaborazione con la Fondazione per l’Architettura / Torino, che mira a raccogliere idee e suggestioni creative sui temi dell’abitare e dell’ospitalità, inseriti nei paesaggi che caratterizzano il territorio.

“Il progetto mira a coinvolgere sia i creativi, sia i cittadini, chiamati a immaginare un nuovo rapporto tra ricettività, natura e storia delle comunità locali – dichiara Antonella Parigi, assessora alla cultura e al turismo della Regione Piemonte – Un’iniziativa che mette al centro il valore culturale del paesaggio, che per il nostro territorio costituisce un importante valore aggiunto, anche in termini turistici”.

Al premio possono partecipare tutti gli studenti, gli architetti, i designer e i creativi che abbiano raggiunto la maggiore età, che dovranno effettuare l’iscrizione gratuita e inviare le proprie proposte entro la mezzanotte del 28 agosto caricandole sul sito www.concorsiarchibo.eu/cameraconvista. I progetti dovranno seguire uno o più dei seguenti temi espressivi: architettura, design, installazioni ambientali, grafica e graphic novel, e saranno giudicati da una Commissione composta da Gianluca D’Incà Levis, critico d’arte e curatore del progetto Dolomiti Contemporanee, dal direttore della GAM e del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea Carolyn Christov Bakargiev, dall’architetto Carlo Pession e dal grafico e designer Mario Piazza, nonché da un rappresentante della Regione Piemonte. Alle tre migliori proposte selezionate dalla Commissione sarà assegnato, rispettivamente, un premio di euro 2000, euro 1000 ed euro 500.

Il premio mira quindi a stimolare un dialogo, attraverso forme artistiche ed espressive eterogenee, sulla qualità dell’abitare il territorio. Ai candidati è richiesto infatti di approfondire la propria conoscenza del Piemonte, visitando il territorio o scoprendolo attraverso documentazione foto e video, e di misurarsi con le atmosfere e le specificità locali, come fonte di ispirazione per forme immaginifiche ed emozionali di ricettività.

“Camera con vista” si inserisce all’interno delle iniziative che la Regione Piemonte promuove per la valorizzazione culturale del paesaggio: cornice che ogni anno accoglie milioni di visitatori, che ne apprezzano e ne riconoscono le suggestioni, il territorio in Piemonte si caratterizza infatti come un attrattore turistico e, di conseguenza, un volano economico. Un patrimonio diversificato sul territorio e che può vantare diverse eccellenze riconosciute dall’UNESCO: dal complesso dei sette Sacri Monti piemontesi, ai paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, alle Residenze reali sabaude, alle riserve MAB dei parchi della Valle del Ticino, del Monviso e del Po e della collina torinese”.

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.