Aziende. Duchessa Lia (Capetta) raddoppia la presenza nella guida 5 Starwines – The Book

inserito il 14 aprile 2018

Chi dice che Moscato e Brachetto sono vini un po’ dimenticati si sbaglia. Leggete questa nota stampa rilasciata da Duchessa Lia il marchio che fa capo all’azienda Capetta di Santo Stefano Belbo. Due vini aromatici così tipici del Piemonte inseriti nella guida del Vinitaly di Verona che si apre domani e fino al 18 aprile presenterà vini italiani e dal mondo. Non male davvero. Buona lettura.

“Da mercoledì 11 a venerdì 13 aprile si sono tenute a Verona le degustazioni per 5 starwines – the book, la guida del Vinitaly che seleziona i migliori vini del panorama enologico nazionale e internazionale. 
Il Moscato d’Asti Docg e il Brachetto d’Acqui Docg Duchessa Lia sono stati selezionati da Ian D’Agata e da una giuria composta da esperti di altissimo valore, con specifiche conoscenze delle tipicità geografiche e varietali. 
Per Il Brachetto d’Acqui, premiato con un punteggio di 91/100 si tratta della seconda presenza consecutiva sulla guida, essendo già stato selezionato nella 2017, a conferma dell’eccellenza di questo spumante Duchessa Lia, sinonimo di convivialità e condivisione per le sue versatili caratteristiche organolettiche che lo rendono di facile consumo in tutte le occasioni: dall’aperitivo al brindisi di fine pasto, dalle serate romantiche alle feste con gli amici. 
Il Moscato d’Asti invece si affaccia quest’anno nel mondo dei 5 starwines, con il punteggio di 90/100. Il suo aroma irresistibile e caratteristico e la giusta armonia fra acidità e dolcezza hanno convinto i giurati e premiato il sapiente lavoro che dalla vigna al confezionamento viene portato avanti da tutti i collaboratori dell’azienda. 
Viene dunque attestata la grande esperienza di Duchessa Lia nella produzione di vini e spumanti aromatici, comunicata con l’ormai inconfondibile claim “Duchessa Lia, nobili vini del Piemonte”. 

 

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.