Educational del Consorzio. Le bloggers Usa innamorate del Brachetto d’Acqui: «Conquistate al primo sorso»

inserito il 10 ottobre 2013

Riceviamo e pubblichiamo dal Consorzio del Brachetto d’Acqui docg. 

“Cinque giornaliste e blogger dagli Usa alla scoperta del Brachetto d’Acqui docg. Il Consorzio di Tutela del vino rosso dolce piemontese più apprezzato al mondo prosegue nella sua attività di valorizzazione e promozione della denominazione al 100% italiana e lo fa con un educational tour che, nei giorni scorsi, ha visto protagoniste cinque giornaliste americane esperte di vino e cibo.

Per quattro giorni Jessica Altieri, da Chicago con radici italiane (i suoi avi erano del sud Italia ); Jennifer Peters e Allison Levine da Los Angeles; Lena Katz e Marie Christina Batich (dell’agenzia Pr Sopexa) da New York, hanno visitato cantine e ristoranti, degustato Brachetto d’Acqui in tutte le sue declinazioni, dal mosto 2013 appena pressato e spillato dall’autoclave, al “tappo raso” allo spumante al passito. Le ospiti statunitensi si sono recate anche tra i filari per toccare con mano il rito e la fatica della vendemmia sulle colline del Brachetto.

«Un approccio informale e il più possibile “easy” – spiega il Presidente del Consorzio Paolo Ricagno  – che avvicina meglio  gli operatori dei media stranieri ad una realtà unica al mondo, che va presentata in modo semplice ed immediato».

Uno spirito che è piaciuto molto alle ospiti tanto che, nelle videointerviste realizzate per il Consorzio, tutte hanno espresso ammirazione per un paesaggio e una filiera ancora incontaminate e che hanno enormi potenzialità sul mercato americano.

«Quello che ci è piaciuto di più – hanno detto Jessica, Jennifer, Allison, Lena e Marie Christina – è la freschezza, la dolcezza e la grande bevibilità del Brachetto d’Acqui docg. Un vino che nel nostro Paese può incontrare il gradimento di moltissime persone, a cominciare dai giovani. Poi poterlo utilizzare anche come ingrediente principale in long drink e ricette di cucina, è un grande vantaggio che non può che favorire il Brachetto d’Acqui docg sul mercato americano».

E se alcuni mesi fa, una giornalista americana aveva indicato il Brachetto d’Acqui docg  come vino ideale da degustare con la pizza, le blogger hanno individuato un altro abbinamento gastronomico. «Io trovo interessante bere Brachetto con i gamberi grigliati – ha detto Jennifer Peters -La sua dolcezza, le sue bollicine, il suo profumo inconfondibile, si accostano bene con il gusto particolare dei gamberi cotti sulla brace». Da provare.”

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.