Cantante e vignaiolo. Maurizio Carucci, voce degli Ex-Otago, gruppo genovese che ha partecipato a Sanremo 2019, coltiva viti di barbera e timorasso in Piemonte

inserito il 11 febbraio 2019

otago4

Gli Ex-Otago, il gruppo musicale genovese che il grande pubblico ha conosciuto per la partecipazione al Festival di Sanremo 2019, hanno una radice piemontese, anzi un’intera fattoria con vigneti storici, orto e animali da cortile e da soma.
Il merito è della voce del gruppo, Maurizio Carucci, che insieme alla sua compagna, Martina, da qualche anno conduce Cascina Barbàn, in Val Borbera, una delle zone più belle e selvagge dell’appennino ligure che si divide tra Piemonte e Liguria.

Ne dà notizia la Cia di Alessandria, a cui l’azienda agricola di Carucci è associata, attraverso una nota stampa che racconta e indica le attività di Cascina Barbàn. Le foto che pubblichiamo a corredo di questo post sono tratte dal profilo Facebook di Carucci. Buona lettura.

“La Cia di Alessandria esprime le più vive congratulazioni all’associato Maurizio Carucci, titolare di Cascina Barban ad Albera Ligure, per la performance e il successo ottenuti al Festival di Sanremo 2019, con il gruppo Ex-Otago. Commenta Paolo Barbieri, consulente tecnico Servizi alle Imprese: “Maurizio, da buon genovese, è un caparbio e come lotta con le asperità della montagna per rispolverare antichi vigneti ad Albera Ligure, così si è dedicato con entusiasmo a coltivare l’arte della canzone”. Cascina Barban coltiva vitigni di Barbera, Timorasso e vecchie varietà a bacca bianca”.

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.