Carne. Convegno Cia: la Piemontese è la regina delle carni, sana e fa bene. Parola di medico e di chef. I timori Cia per il caso delle uova contaminate

inserito il 9 ottobre 2017

171008carneube003

È buona cruda, con un filo d’olio e nel ripieno degli agnolotti diventa un piatto completo. Si abbina bene con le verdure e rappresenta una fonte fondamentale di principi nutritivi essenziali. La carne di razza bovina piemontese è stata la protagonista del “talk show di campagna” al quale hanno partecipato il noto dietologo, nutrizionista e docente universitario, Giorgio Calabrese, lo chef del Truffle Bistrot del Relais San Maurizio di Santo Stefano Belbo, Giampiero Vento. Cucina, consigli gastronomici e nutrizione i temi toccati, prima del pranzo in cascina nell’azienda zootecnica e macelleria L’isola Della Carne di Isola d’Asti. Alla giornata, organizzata dal dal Cipa-at Piemonte e Cia Asti, hanno partecipato anche il presidente regionale del Cipa-at, Gabriele Carenini e il presidente dell’associazione provinciale allevatori, Franco Serra con il presidente provinciale della Cia di Asti, Alessandro Durando che a SdP ha pure parlato dei problemi legati alla contaminazione delle uova. Un caso nazionale che sta preoccupando anche gli allevatori avicoli piemontesi.

Qui le nostre interviste a Calabrese, Vento e Durando. Immagini e video sono di Vittorio Ubertone

Le interviste a Giorgio Calabrese, Alessandro Durando e Giampiero Vento

Lascia un Commento


I commenti inviati non verranno pubblicati automaticamente sul sito, saranno moderati dalla redazione.
L’utente concorda inoltre di non inviare messaggi abusivi, diffamatori, minatori o qualunque altro materiale che possa violare le leggi in vigore.
L’utente concorda che la redazione ha il diritto di rimuovere, modificare o chiudere ogni argomento ogni volta che lo ritengano necessario.