Sapori del Piemonte Blog

Il Blog per gli appassionati dell\'\'enogastronomia piemontese, ma anche dei paesaggi, dell\'arte e della storia del Piemonte – una realizzazione di Filippo Larganà e Vittorio Ubertone

L’opinione. Rivetti (Contratto): «Una sola immagine e un’unica voce, ma identità territoriali. Così faremo forti le nostre bollicine Metodo Classico»

140801canelliUBE017

«Per fare grande il Metodo Classico italiano dobbiamo trovare un fronte comune, nel rispetto delle identità regionali, come hanno fatto i francesi con lo Champagne». Il padrone di casa ha le idee chiarissime. Giorgio Rivetti, enologo e vignaiolo astigiano, la cui famiglia controlla La Spinetta di Castagnole...




segnali di fumo

Candidatura. Dopo i Paesaggi Vitivinicoli, la “Cultura del Tartufo” aspira a diventare Patrimonio Immateriale (ma profumatissimo) dell’Umanità

tartufo_cop

Due anni fa la proclamazione dei Paesaggi Vitivinicoli Piemontesi di Langhe-Roero e Monferrato a Patrimonio dell’Umanità da parte dell’Unesco, ora anche il tartufo bianco piemontese, il Tuber Magnatum Pico, raccolto grosso modo nella stezza area dei Paesaggi Vitvinicoli e che ha in Alba la sua capitale internazionale, avanza la candidatura a Patrimonio Immateriale dell’Umanità....






le vite del vino

LE VITE DEL VINO – Parlano gli uomini e le donne che hanno fatto grande nel mondo il vino piemontese. GIULIANO NOE’

noe

Giuliano Noè è uno dei più celebrati “dottori del vino” piemontesi. Enologo di origine albese e astigiano di adozione abita e lavora a Nizza Monferrato. Al suo nome sono legati molti grandi vini. Molti sono Barbere, e proprio alla Barbera d’Asti Noè ha dedicato anni della sua vita (oggi è ottantenne) tanto da meritarsi l’appellativo, a cui tiene molto, di “barberologo”.Ha incontrato...

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
.