Sapori del Piemonte Blog

Il Blog per gli appassionati dell\'\'enogastronomia piemontese, ma anche dei paesaggi, dell\'arte e della storia del Piemonte – una realizzazione di Filippo Larganà e Vittorio Ubertone



diam





lo dico io

Analisi. I primi dieci anni di Ocm Vino, spesi 131 milioni in promozione all’estero. Le relazioni di Regione Piemonte, UniTo e Ismea

img_3594

Chi ha partecipato all’incontro sui dieci anni di Ocm, la misura che mette a disposizione fondi pubblici per la promozione del vino, organizzata alla Vignaioli Piemontesi nei giorni scorsi, non ha potuto non cogliere alcuni messaggi che, in un modo o nell’altro, sono emersi dalle relazioni dei tecnici: il mondo del vino piemontese non può navigare a vista, non può procedere per comparti...



rumors

Manifestazioni. La rinvincita della “Tonda”: la Sagra della Nocciola di Cortemilia diventerà Fiera Nazionale (2020). «Opportunità per il territorio»

img-20190619-wa0007

Ripartire da zero dopo sessantacinque edizioni. La storia della Sagra della Nocciola di Cortemilia, borgo agricolo che è porta dell’Alta Langa cuneese, è strettamente intrecciata con quella delle valli Bormida e Belbo che solcano questo lembo di Piemonte che guarda alla non distante Liguria. Cosa sia e quale sia il programma della sagra, giunta al 65° anno, potete scoprirlo qui e qui....



le vite del vino

LE VITE DEL VINO – Parlano gli uomini e le donne che hanno fatto grande nel mondo il vino piemontese. GIULIANO NOE’

noe

Giuliano Noè è uno dei più celebrati “dottori del vino” piemontesi. Enologo di origine albese e astigiano di adozione abita e lavora a Nizza Monferrato. Al suo nome sono legati molti grandi vini. Molti sono Barbere, e proprio alla Barbera d’Asti Noè ha dedicato anni della sua vita (oggi è ottantenne) tanto da meritarsi l’appellativo, a cui tiene molto, di “barberologo”.Ha incontrato...

fotografie

Il settembre astigiano. In attesa dei dati ufficiali convince la fiumana di gente per la due giorni delle Sagre. La Douja (vino) dichiara oltre 12 mila assaggi nel primo weekend, ma i conti si faranno dopo la chiusura il 16 settembre

180909sagreube191

Dopo il Palio, il cui risultato è andato così così per alcuni e benissimo per altri, Asti ci prova con le Sagre e la Douja d’Or a risollevare le sorti di città di Alfieri vocata al turismo. Diciamo subito che per la Douja, il concorso enologico che è in corso e si chiuderà il 16 settembre prossimo, i primi numeri sarebbero in positivo. Gli organizzatori della Camera di Commercio parlano...

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
.